Bug dell’aggiornamento windows: come risolvere

L’ultimo aggiornamento cumulativo 19041.448 per Windows 10 versione 2004 rilasciato poco prima del Patch Tuesday di settembre ha causato un nuovo bug che va a colpire la sospensione del PC. Infatti, ultimamente si sono presentati molti clienti nel nostro centro di assistenza notebook, per problemi legati a questo. Il bug causa la riaccensione automatica del notebook dopo pochi secondi, quando l’utente sospende le attività anziché arrestare il computer.

 

Cos’è la sospensione

Detta anche “modalità sonno”, la sospensione si rivela molto utile soprattutto quando si vuole fare una piccola pausa ed evitare di consumare energia o la batteria del laptop. Dopo l’ultimo aggiornamento però, che comunque è facoltativo, molti utenti hanno segnalato nel forum di assistenza notebook di Microsoft che il computer si avvia automaticamente o non si sospende affatto.

 

Una delle segnalazioni riporta: “Quando chiudo il portatile, premo il pulsante di accensione o seleziono ‘Sospendi’ nel menu Start, invece di dormire lo schermo si spegne e il mio laptop rimane acceso anche dopo averlo lasciato da solo tutta la notte”. Questo problema sembrerebbe causato da “MoUsoCoreWorker.exe”, un processo legato a Windows Update che causa questi risvegli indesiderati nel caso in cui l’update facoltativo 19041.448 sia in attesa dell’installazione. La gravità di questo fatto è che i centri di riparazione notebook avevano consigliato l’aggiornamento. A loro discolpa resta il fatto che nessuna sapeva che l’aggiornamento portava con se un bug.

 

Non è la prima volta che accade

Già a maggio si era presentato lo stesso problema con l’update di quel mese. Quella volta però era stato risolto con l’aggiornamento KB4568831. Ora altri utenti lo hanno segnalato nuovamente, anche se non sembrerebbe colpire tutti. In ogni caso, c’è già una soluzione di riparazione disponibile per aiutarvi. Basta aprire Start, cercare “Services.msc”, cliccare su Windows Update e selezionare Interrompi, per poi chiudere la scheda e riavviare il PC.

 

Ma questo non è l’unico bug che di recente ha colpito Windows 10: sono stati infatti riconosciuti da Microsoft altri malfunzionamenti con il Credentials Manager.

Se anche tu sei stato colpito da questo bug, segui i nostri consigli e risolvilo. Se non sei capace recati in un centro di riparazione portatili specializzato come Karmatech.

Per altre informazioni e rimanere aggiornato segui il nostro blog, oppure visita il nostro sito ufficiale.

Lascia un commento


Vendita e riparazione PC a Bollate e zona Milano

Orari di apertura

Lun – Ven 9:30-20
Sab – Dom 10-20